Pubblicato il Report della Corte dei conti europea su Widening - Horizon Europe

Modalità risparmio energetico

Questa schermata riduce il consumo di energia del monitor quando non sei attivo sul nostro sito.
Per riprendere la navigazione è sufficiente muovere il mouse.

Per colmare il persistente divario in materia di ricerca e innovazione (R&I) nell’UE e per accompagnare i paesi in ritardo sulla via dell’eccellenza, la Commissione europea attua misure speciali (note come “misure di ampliamento”) per consentire a tali paesi di accedere più facilmente a finanziamenti specifici dell’UE.

In una relazione pubblicata oggi, tuttavia, la Corte dei conti europea rileva che, per ottenere un vero cambiamento, i governi nazionali devono considerare la R&I un settore prioritario in modo da accrescere gli investimenti e attuare le riforme.

Le misure di ampliamento possono solo stimolare l’avvio di progressi in questi paesi, ma non sono in grado di produrre i necessari cambiamenti negli ecosistemi nazionali di R&I. La partecipazione ai programmi pluriennali dell’UE in materia di R&I è basata sull’eccellenza, vale a dire che solo le proposte migliori vengono selezionate. Di conseguenza, i ricercatori e gli innovatori di paesi con performance modeste, ossia con ecosistemi di R&I meno sviluppati, hanno difficoltà a competere con i loro omologhi di paesi con performance migliori e riescono meno spesso ad aggiudicarsi la partecipazione ai programmi, il che limita ulteriormente la loro capacità a colmare le carenze in R&I. L’UE ha voluto spezzare questo circolo vizioso introducendo misure volte ad ampliare la partecipazione ai programmi di finanziamento di Orizzonte 2020 per il periodo 2014-2020. Tali misure erano destinate ai 13 paesi che hanno aderito all’UE a partire dal 2004, più Lussemburgo e Portogallo.

Lo Special Report 15/2022: Measures to widen participation in Horizon 2020 were well designed but sustainable change will mostly depend on efforts by national authorities è disponibile cliccando qui.

La versione italiana del Report è disponibile qui.

Fonte: Commissione europea

 

Per maggiori informazioni, puoi consultare la pagina dedicata al programma: Widening participation and spreading excellence

Torna su